Teoria del Trauma
di Antonio Sammartino
 
Generalmente, un singolo evento traumatico tende a produrre risposte biologiche e comportamentali isolate tra loro (ad esempio, l’abuso sessuale coinvolge prevalentemente solo la sfera sessuale), mentre i Traumi Evolutivi e i Traumi Accumulativi, quali ad esempio quelli associati al maltrattamento infantile (abbandono, incuria, violenza fisica, minaccie, pratiche coercitive, abuso emotivo, ecc.), interferiscono sulla globalità dello sviluppo neurobiologico del bambino, alterando la sua capacità di integrare, in un insieme coerente, le informazioni sensoriali, emotive e cognitive. In altri termini, i Traumi Evolutivi alterano l’attribuzione di significato alla realtà, alterazione che può essere osservata a livello comportamentale, cognitivo, somatico, affettivo e relazionale, per cui incidono profondamente sulle aspettative e sulle esperienze della vita, determinando una vulnerabilità di base che compromette la capacità dell’individuo nel saper superare gli eventi potenzialmente traumatici.
Seleziona Ebook
Indice Argomenti