Psicoterapie, l'arte del cambiamento
di Antonio Sammartino
 

Prima di iniziare una terapia è utile conoscere l’orientamento del terapeuta, quale approccio abitualmente segue (psicoanalitico, cognitivo, comportamentale, ecc.), in quanto tempo e come si sono risolti casi analoghi.
Dubitare sia delle risposte ambigue, sia di indagini lunghe sull’infanzia, in quanto oggi esistono efficaci metodi scientifici che si basano sull’evidenza. Un buon psicoterapeuta dovrebbe essere al di sopra delle singole teorie (o metodologie standardizzate) ed orientare la sua indagine in funzione degli obiettivi.

Un’analisi corretta richiede innanzitutto un’adeguata conoscenza della persona da analizzare, al fine di comprendere e valutare le motivazioni che sono alla base dei suoi conflitti.
Prima di spendere tempo e denaro, valutare con buonsenso se opportuno recarsi in analisi, in quanto spesso, secondo diverse statistiche, con uno sforzo quasi nullo, oltre il 45% dei problemi psicologici si risolvono da soli, in un arco temporale massimo di circa 20 mesi. Inoltre dubitare delle terapie che durano in eterno, in quanto possono creare una dipendenza psicologica con il terapeuta.
Sembra che un tempo ragionevole per la risoluzione di molti problemi psicologici, varia da 3 a 12 mesi.

Seleziona Ebook
Indice Argomenti